• http://www.phaseone.com/it-IT/Camera-Systems/645DFplus/Case-studies/Dan-Sellers.aspx
  • http://www.phaseone.com/it-IT/Camera-Systems/645DFplus/Case-studies/Dan-Sellers.aspx
Dan Sellers
Vai alla panoramica
Vai alla panoramica

Il tempo è denaro

Aspirando sempre ad apprendere e migliorarsi, Dan Sellers è un fotografo autodidatta.  Specializzato nella ritrattistica di alti dirigenti, CEO e professionisti di fascia alta, da oltre 30 anni, Dan prosegue a gonfie vele la sua carriera con ingente successo. Molti dei suoi clienti sono noti a livello nazionale, altri solo nella ristretta cerchia di uno specifico settore e alcuni sono invece famosi addirittura a livello mondiale, grazie alla loro visibilità pubblica.

Noi abbiamo incontrato Dan e gli abbiamo chiesto come sia stato possibile specializzarsi in questo settore fotografico dove, in tutto il mondo allo stesso modo, il tempo è denaro.

Perché hai scelto di specializzarti nella fotografia di ritratti?

Ho scelto di lavorare come fotografo professionista di ritratti perché amo fotografare la gente. Anche in passato, quando mi occupavo ancora fotografia di architettura e prodotti, ogni volta che mi veniva data l'opportunità di fotografare le persone, io ero felice. Per qualche ragione, con il passare degli anni, ho iniziato a specializzarmi specificamente nella ritrattistica di dirigenti, CEO e profili professionali di altissimo livello. Questo settore specifico forse mi attrae per l'alta posta in gioco che vi è in ogni singolo scatto; non hai la possibilità di scattare una seconda volta. Se sbagli il primo scatto, questi soggetti escono dalla stanza e cercano subito un altro fotografo.

Qual è l'approccio che adoperi per fotografare questi professionisti esigenti e di altissimo livello?

Lavoro sia in esterni che nel mio studio. Rispettivamente il 60/40 percento. Il flusso di lavoro che utilizzo per le due situazioni è lievemente differente uno con l'altro, principalmente per quanto riguarda le differenze fisiche tra studio e contesto in esterno, ma il mio obiettivo da raggiungere rimane il medesimo.

Illumino tutto senza mai utilizzare la luce naturale a disposizione. Desidero dare ai miei ritratti sempre il mio stile personale, a prescindere dalla location in cui mi trovo a lavorare. L'illuminazione è fondamentale per ottenere i risultati che voglio raggiungere. Il mio scopo, sia che io fotografi in studio o in esterno, è far risultare i miei soggetti al meglio.

Ho avuto modo di fotografare alti dirigenti così tante volte, che, in studio o in esterno, mi trovo sempre veramente a mio agio a lavorare con loro. Spesso non ho modo di esplorare in anticipo le location, ma non appena entro in un dato edificio, so immediatamente quale approccio utilizzare. Una volta che mi trovo nel contesto, sta a me dare le appropriate direzioni ai miei assistenti, per impostare in modo veloce l'allestimento e l'attrezzatura. Prima di fotografare i vari soggetti, chiedo ai miei assistenti di posare per me, in modo da ottimizzare il tutto prima del servizio.

Una volta impostato il tutto, sposto le mie energie sui soggetti interessati, dando loro le giuste dritte e mettendoli a loro agio per ottenere lo scatto perfetto. Acquisite le immagini desiderate, diviene poi semplice e veloce inviare al cliente una web gallery di quest'ultime utilizzando Capture One. Di solito seleziono una o due immagini delle mie preferite, da inserire nella mia galleria. Per il 99% del tempo saranno poi gli scatti che sceglierà anche il cliente.

Quali benefici ha offerto Phase One al tuo lavoro?

Di recente ho acquistato un dorso digitale IQ160 e lo adoro. Sebbene io acquisisca in cablato, ho iniziato ad utilizzare maggiormente l'interfaccia utente del dorso. IQ160 è il mio quarto dorso digitale Phase One. Il primo è stato un P20. Poi sono passato a P30+, che possiedo ed utilizzo ancora per il backup. Il terzo dorso è stato un P45+, che ho aggiornato con IQ160. Sono una persona che guarda sempre verso l'alto; lo faccio per sfidare continuamente me stesso e per avere le motivazioni giuste per migliorarmi come fotografo. Non appena ho saputo della disponibilità dei nuovi dorsi IQ1, sapevo già che ne avrei posseduto ben presto uno.

Sebbene tutti i dorsi Phase One siano eccellenti nelle prestazioni, con IQ160 ho notato subito delle differenze nei dettagli e adoro la velocità di acquisizione che mi offre, oltre all'enorme quantità di informazione che ottengo dai miei file. Aggiungo solo un minimo ritocco per ottimizzarle seguendo il mio stile personale. In questo passaggio le vedo prendere vita e con acquisizioni da 16 bit tutto il processo risulta più semplice.

Vi è anche un'altra ragione per cui io ami i grandi file che mi offre IQ160; utilizzo questi file per le mie strategie di upselling. Non tanto per quanto riguarda l'aspetto tecnico, bensì, se un cliente mi contatta per chiedermi primo piano sul volto, io ora posso offrirli un ritratto a tre quarti. Ovviamente, se lo desidera, da questo ritratto posso poi anche ritagliare una seconda immagine di un primo piano sul solo volto senza perdere alcuna informazione. Voglio trasmettere ai miei clienti che andranno a pagare di più, perché riceveranno anche di più.

Anche se io abbia acquistato IQ160 da poco, ho già avuto modo di utilizzarlo in varie occasioni. La qualità è sorprendente ed i risultati meravigliosi!

Cosa ami maggiormente della fotografia?

La fotografia è una professione stupenda. Ti permette di crescere creativamente e come persona. Per avere successo in questo settore lavorativo devi sempre essere pronto ad accettare nuove sfide, senza mai perdere alcuna opportunità che ti viene incontro. Inoltre, con quale altra professione hai la possibilità di accedere a così tanti mondi, incontrando volti famosi, noti e tanti altri?

Come fotografo autodidatta, come sei riuscito a differneziare il tuo business in un settore altamente competitivo come questo?

In passato ho lavorato molto per agenzie pubblicitarie, aziende di design e per l'editoria, ma oggi lavoro principalmente direttamente per i clienti. 10 anni fa, quando la fotografia si è trovata in un periodo di caos difficoltoso, gli affari si stavano disperdendo e stava diventando molto difficile trovare il lavoro mediante le modalità convenzionali. Quindi mi sono messo ad analizzare i vari modi con i quali mi sarei reso visibile ai clienti. Io conosco me stesso. Quando necessito di informazione o servizi, cerco il tutto su internet e così fanno in molti. Quindi in quegli anni mi sono creato la mia finestra di vendita e pian piano gli affari sono cresciuti. Dato che volevo specializzarmi nella ritrattistica di dirigenti di alto livello, mi sono impegnato a trovare il migliore motore di ricerca per ottimizzare la mia visibilità. Il resto è storia. Oggi, il 60 o 70 percento dei miei affari derivano dalle richieste online tramite il mio sito web. Il resto è ripetizione e rinvio. Quasi la maggior parte di coloro i quali mi contattano, riferiscono alla qualità che hanno analizzato nei miei ritratti online e, sebbene Ive spende moltissimo tempo affinando i miei lavori, credo che buona parte del mio successo io lo debba a Phase One e Capture One. Lavoro nel mondo della fotografia da oltre 30 anni e sono passato dalle pellicole al digitale. Si tratta di un processo in continua evoluzione ed io cerco sempre di rimanere a cavallo. Per me si tratta di una splendida carriera e non vedo l'ora di viverla anche nel futuro.

Fotografo Dan Sellers 

Fotografo: Phase One 645DF+
Dorso Digitale: IQ260
Ulteriori immagini: Galleria di Dan Sellers
Partner Phase One di Dan: Digital Transitions

Sistema fotocamera Phase One
Registrati per richiedere una Demo

Scopri di più su Dan Sellers dansellers.com

TUTTE LE IMMAGINI © Dan Sellers

Dan Sellers IQ260
Dan Sellers IQ260
     
SEGUICI PER RIMANERE SINTONIZZATO SU NOVITÀ, CONSIGLI, PANORAMICHE E GRANDIOSE OFFERTE:
 
     
 Subscribe to newsletter >>